Cortomobile

I cinema stanno chiudendo? Apriamone uno mignon!” Con questa idea, nel 2006 Francesco Azzini dà vita a Cortomobile: un’Alfa Romeo 2000 del ‘74 in cui gustare con suggestione cortometraggi d’ogni genere. L’idea è brillante, il successo esplosivo: l’installazione viene presentata alla 63esima Mostra del Cinema di Venezia, e l’Alfa Romeo gira l’Italia braccata da curiosi, appassionati e cineasti. Per noi, parla Francesco Azzini e in fondo trovate il suo Personal Business Model Canvas.

 

Ciao Francesco, puoi descriverci in poche righe che cosa fai e in che modo la tua attività è un valore per i tuoi potenziali clienti?

Quello che ho ideato è “il cinema in auto”: Cortomobile, il cinema più piccolo del mondo, porta il cinema dove c’era e nei luoghi in cui non c’è mai stato. Ho allestito una vettura d’epoca, l’Alfa Romeo 2000 del 1974, che è diventata una sala cinematografica vagante su quattro ruote. All’interno proietto una scelta di cortometraggi di registi italiani e non, diventando un attrattivo valore aggiunto per tutti i festival del cinema e degli artisti di strada, e in generale per gli eventi culturali e musicali. Cortomobile produce intrattenimento cinematografico poetico e originale, diventa un megafono che comunica e promuove eventi, film o video particolari, che hanno bisogno di raggiungere un pubblico più vasto.

Chi beneficia del tuo lavoro? Chi è, cioè, il tuo cliente tipo?

Sicuramente, come detto, il pubblico dei festival del cinema, degli artisti di strada e di eventi grandi e piccoli. Indirettamente, poi, sono nostri clienti tipo le direzioni dei festival, gli assessori alla cultura e al turismo, i privati, e ultimamente le direzioni dei centri commerciali.

In che modo fai sì che questi potenziali clienti vengano a conoscenza di quello che fai? E in che modo li raggiungi col tuo servizio?

I primi contatti sono tutti effettuati con una mail di presentazione: ci sono molte ore passate sul web a cercare e scegliere i nostri “potenziali clienti”.

Hai previsto anche una forma di relazione con il cliente da mantenere dopo "l'acquisto"?

Non ho previsto nessuna forma di relazione pianificata a tavolino, perché non vendiamo un prodotto.

Quali sono quelle risorse davvero indispensabili di cui hai stretta necessità per svolgere questo lavoro?

Sicuramente la collaborazione della collega Viviana Gori è fondamentale. Durante le performance di Cortomobile tra me e lei si crea Cortomobile 1una dimensione spazio-temporale che rende l’incontro tra lo spettatore e “il cinema più piccolo del mondo” magico e suggestivo. E’ poi importante il lavoro di Serena Zanzu, che cura i due siti Hulot.it e Cortomobile.it Costituisce un valore fondamentale la passione per il cinema e i cortometraggi: Cortomobile è il frutto di vent’anni d’amore per il cinema.

E ci sono delle attività chiave, cose che devi assolutamente fare, affinché la tua impresa viva?

Bisogna curare molto la promozione di Cortomobile durante i mesi autunnali e invernali.

Hai stretto delle partnership che ti aiutano a migliorare il tuo lavoro?

Sì. Una partnership molto importante è quella che abbiamo con gli autori dei corti che abbiamo scelto per il nostro “Cortomenù”, che raccoglie 100 cortometraggi suddivisi in antipasti, primi, secondi e cine-dessert!

Domanda cruciale: i clienti sono disposti a pagare per questi servizi? C'è qualcosa che proponi gratuitamente?

Sì, chi è veramente interessato al servizio che offriamo è contento di sostenere la richiesta economica che di volta in volta elaboriamo su misura. Uno dei servizi gratuiti che proponiamo riguarda la promozione, cioè la distribuzione delle brochure e cataloghi del singolo evento ai potenziali spettatori che incontriamo. Per i festival di artisti di strada o cinematografici, alle volte, offriamo una programmazione particolare in sala e un’attività d’animazione fuori dal nostro cinema mignon.

E i costi che devi sostenere quali sono?

Ci sono i costi annuali del lavoro di manutenzione alla vettura. Quest’anno l’Alfa 2000 compirà quarant’anni. L’anno scorso ho revisionato i dischi anteriori dei freni, l’anno prima avevo provveduto a rifare il cambio, poi ci sono la benzina e l’olio motore: più chilometri percorri e più spendi.

Come ti vedi tra un anno?

Come, è già passato un anno?!

 

Contatti
333 43 83 513
www.cortomobile.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Hulot: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

 

Il Personal Business Model Canvas di Cortomobile (clicca per ingrandire)

cortomobile canvas

Acquista il libro

bmybanner

 

VELOCIZZA L'ASSESSMENT, SVILUPPA LE TUE RISORSE: ATTIVA IL WORKSHOP CORPORATE

 

VAI ALLA PAGINA

 

Raccontaci come hai innovato il tuo lavoro

Persona Business Model Canvas

RACCONTATI!

Scopri gli altri strumenti

bmc pbc bc